Malasorte

Riprendiamo la pubblicazione di Traviesa partendo da Malasorte, antologia che affronta appunto il tema della… sfortuna. Ecco come li presenta Yuri Herrera:
“Le quattro storie di questo volumetto sono artefatti per indagare come opera la malasorte dentro di noi.
Se leggiamo attentamente, scopriremo che un pianoforte che cade sopra le nostre teste a volte si disintegra e a volte suona spontaneamente un concerto, che la malasorte è fragile e irregolare.
Fabián Casas ci mostra che non esiste un destino definitivo perché a ogni disastro segue un istante in cui può succedere di tutto; e che per comprendere le possibilità di quel secondo istante, è necessario imparare a “far respirare l’azione”.
Iris García Cuevas illustra come il destino non conosca i nostri desideri, o che i nostri desideri sono importanti ma che non potranno mai intervenire sul nostro destino con la stessa forza dell’audacia.
Elvira Navarro contempla con disgusto la sfortuna maledetta di avere una sfortuna volgare, senza epopee, né picchi, né abissi.
Wilmer Urrelo sa, infine, che la malasorte può essere anche un lampo di lucidità: che si impara sulla propria pelle la necessità di saperci convivere, e che a volte la fortuna arriva quando smettiamo di essere capri espiatori.
Che ognuno cerchi nell’evento improbabile che è la lettura di questi bellissimi testi il senso che più gli serva per orientarsi nel proprio segmento di caos dell’universo”.

Autori
Fabián Casas, Iris García Cuevas, Elvira Navarro, Wilmer Urrelo
Curatore
Yuri Herrera
ISBN
9788899958046